Eugenio Finardi & Sentieri Selvaggi

13 novembre 2008 21:00 @ Teatro Olimpico
Share

OMAGGIO A VLADIMIR VYSOTSKY Romaeuropa Festival 2008
Le canzoni di Vladimir Vysotsky, artista russo insubordinato e ribelle, si vestono della voce di Eugenio Finardi e degli arrangiamenti di Filippo Del Corno eseguiti dall'ensemble Sentieri selvaggi, per una serata fondata sulle suggestioni della grande musica d'autore.
Strana chimera, improbabile incrocio tra uno chansonnier e un punk si potrebbe definire Vysotsky (o Visockij 1938 - 1979), poeta, attore e musicista semi clandestino per i suoi testi graffianti, di critica feroce del regime stalinista. Questo eroe alternativo dell'era sovietica, in patria era conosciuto grazie a cassette audio fatte in casa, riprodotte in centinaia di migliaia -forse milioni- di copie e fatte circolare illegalmente. Un successo che l'autorita' non e' mai riuscita a fronteggiare e verso cui ha dovuto chiudere un occhio e spesso due, per esempio quando i produttori di un celebre cartone animato sovietico decisero di far fischiettare al protagonista, un lupo, un suo celebre motivetto.
Oggi che l'Unione Sovietica non esiste più, le parole delle canzoni di Vysotsky, definite di strada, di cortile e di malavita, acquistano un significato universale di ribellione alle prepotenze del potere e di ricerca della liberta'.

Chiciva

Nessuno sembra andarci per ora... e tu?

Lounge

Devi essere un utente registrato per discutere nel lounge dell'evento.
Registrati / login